Sviluppo BPM–Business Process Management

La svolta di successo strategico nelle organizzazioni aziendali

 

Definizione:  

Per poter meglio definire il BPM (Workflow Management System o Business Process Management System), occorre chiarire il concetto di Groupware introdotto per indicare un insieme di strumenti e metodi informatici che si prefiggono di facilitare e razionalizzare le attività di più persone che, condividendo un obiettivo comune, costituiscono un gruppo. Si può definire il groupware come sistema che supporta l’attività di persone che lavorano ad un obiettivo comune, fornendo loro modalità differenziate di comunicazione e la condivisione del contesto operativo, permettendo:

- l’integrazione e l’armonizzazione dei contributi individuali per il conseguimento dell’obiettivo comune.

- la gestione del ciclo di vita della documentazione appartenente all’organizzazione.

Pertanto il BPM si può definire come un sistema di pianificazione automatica dei processi che permette di tenere aggiornati i vari partecipanti sullo stato di avanzamento dei lavori del gruppo, ed interagendo con essi al verificarsi di certe situazioni.

 

A chi è rivolto:

Alle tutte le organizzazioni le cui persone costituiscono dei gruppi di lavoro, ma anche a macchine o programmi che fanno parte del sistema.

 

Perchè introdurre tecnologia BPM nelle organizzazioni aziendali:

Iniziative di BPM, se implementate correttamente, possono produrre importanti benefici al business dell’organizzazione, tra cui:

- riduzione del tempo di produzione (time to market): prodotti e servizi potranno essere rilasciati sul  mercato in minor tempo;

- incremento della produttività: ciò si traduce nella minimizzazione dei costi di produzione;

- miglioramento dell’operatività del servizio clienti: ciò, nell’ottica del business, agevola sia nella fidelizzazione del parco clienti, sia nell’acquisizione di nuovi;

- agilità architetturale: miglioramento della reattività dell’organizzazione alla modificazione endogena e/o esogena dei processi di business;

- riduzione degli errori: che comporta una riduzione dei costi di ri-lavorazione;

- riduzione delle risorse dedicate alla gestione e controllo: esse potranno essere destinate a nuove attività.

Il BPM presenta aspetti di grande flessibilità, dovuti al fatto che non pretende di sostituire gli attori umani chiamati ad intervenire nel processo, ma si limita ad agevolare lo sviluppo delle attività di competenza e a razionalizzarne gli aspetti collaborativi.

 

La partnership tecnologica scelta:

Openwork® nasce dall’intuizione, negli anni novanta, con largo anticipo rispetto al mercato, del bisogno di soluzioni software con logiche di WorkFlow e Document Management che avessero un approccio e strumenti più vicini alle esigenze degli utilizzatori non esperti di tecnologia.

La piattaforma creata è il risultato di lunghi anni di lavoro progettuale e investimenti in ricerca e sviluppo, realizzati interamente in Italia, delineando un approccio del tutto originale e innovativo... non solo per il mercato italiano.

 

 

Sunday the 25th. Powered by Medicenter Informatica.